giovedì 31 maggio 2012




Chateau d' Anjony e d' Auzers
la storia tra i verdi boschi :



seguendo la strada tra i boschi, con la moto che scivola veloce nel susseguirsi delle curve, ci si imbatte nell' indicazione del centro abitato di Tournemire.



Pittoresco borgo costruito su una montagna ai piedi del castello d' Anjony che lo protegge.



Questo meraviglioso castello, costruito nel 1439, sopra una precedente costruzione risalente al 9° secolo.



Arroccato su di una roccia con le sue possenti torri sparate verso il cielo,  domina la valle della Dora.

Si presenta come un grande edificio quadrato, fiancheggiato da quattro torri angolari che gli conferiscono una verticalità impressionante.

Con il ben volere del Re Carlo VII, fu fatto costruire nel 1439 da Louis Anjony, valoroso guerriero che combattè nella guerra dei 100 anni e compagno di Giovanna D' Arco, come ricompensa dei servizi svolti alla sua corte.




Al tramonto, i tetti di ardesia e muri di pietra si colorano regalando un ambiente affascinante, in questo luogo magico!

 

Ci imbattiamo anche in questo castello mentre percorriamo le strade che attraversano i boschi dell' Auvergne, lontano dalle vie di grande comunicazione.


La prima costruzione è datata 1364.

Dal 1470 a oggi gli attuali proprietari, discendenti diretti di fatto, una delle più antiche famiglie di Francia, vivono ancora in questo gioiellino, nascosto tra le montagne fitte di boschi.


L'estetica del castello è rimasta immutata nei secoli, l' immagine che osserviamo oggi è quasi esattamente quella che esisteva agli inizi del 16° secolo.




Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento